Intervista con Antonio Mucelli – Gli Arditi della Prima Guerra Mondiale

In primo piano: cartolina originale facente parte di una serie dedicata ai Reparti d’Assalto,  commissionata dalla FNAI, disegnata da Vittorio Pisani (1899-1974) negli anni ’30. Collezione Antonio Mucelli. Michele: Chi erano e come sono nati gli Arditi della Prima Guerra Mondiale? Antonio: La fondazione dei Reparti d’assalto italiani fu un avvenimento fondamentale, che cambiò il

Roberta Moretto – Il Filò e i personaggi delle favole venete

Il Filò Nelle sere d’inverno, poco dopo il mese di ottobre, terminata la cena e prima di andare a letto, l’unico modo per scaldarsi nelle case dei contadini era quello di trascorrere del tempo nella stalla. I casati erano molto numerosi e in un’abitazione potevano convivere dalle tre alle quattro famiglie. Non esistendo il riscaldamento

Lorenzo Perissinotto – Descrizione tecnica delle varie attività legate al Porto di Noventa di Piave e i natanti – PARTE SECONDA

Lorenzo Perissinotto – Testimonianza – ottobre 2018 – Noventa di Piave (VE) Il Burcio o Burchio Disegno tratto dal sito internet: http://www.cherini.eu/etnografia/Italia2/index.html Il burcio o burchio era una grossa imbarcazione da trasporto fluviale, lungo al massima m 35, largo m 7/9, con un’altezza a poppa di m 2,30, una portata massima di t 8/25, un’immersione

Antonia Favretto – La nipote di Cirillo Diviak – Testimonianza

Antonia Favretto la nipote di Carlo Cirillo Diviak, l’autista dell’Arciduca Francesco Ferdinando d’Austria – Agosto 2015 – Sottomarina di Chioggia Michele: Antonia raccontami la storia di Carlo Cirillo Diviak, l’autista dell’Arciduca Francesco Ferdinando d’Austria (1). Antonia:  Carlo Cirillo Diviak aveva fatto un percorso che non era programmato e tutti avevano pensato che fosse stato di

error: Il contenuto è protetto!! - Content is protected!!